Grossglocner: una delle strade più belle d’ Europa

da | Austria

Grossglockner: con i suoi 48 kilometri e 36 tornanti rappresenta una delle strade più belle d’ Europa. Paesaggi incredibili, laghi glaciali di rara bellezza e un centro visitatori che rappresenta il clou dell’ itinerario dove è presente la più alta esposizione di auto e motociclette del mondo. Benvenuti nel Parco Nazionale degli Alti Tauri.

Grossglockner

Ci troviamo in Carinzia o meglio nella parte nord-ovest di questa regione dell’ Austria particolarmente interessante. Dopo l’ articolo sul Lesachtal, ecco un’ altro articolo descrittivo che ti potrà essere utile per organizzare o prendere ispirazione per il tuo prossimo viaggio.

Se deciderai di venire qui in Carinzia non lasciarti sfuggire di certo l’ occasione di percorrere questa strada. Ogni km e ognuno dei suoi 36 tornanti sarà sicuramente un piacere; ma per percorrere questa strada panoramica dovrai pagare un pedaggio d’ ingresso.

Quando sono stato io il prezzo per le auto era di 38€, mentre per le moto il prezzo era di 28€, ma per essere sicuro e non sparare cavolate assurde potresti dare un’ occhiata al sito ufficiale di riferimento; ti basterà cliccare qui per essere aggiornat* in tempo reale sui prezzi attuali.

Oppure potresti acquistare la Carinzia Card che ti permetterà di accedere a numerose attrazioni turistiche, che potrai visitare liberamente, gratis e anche più volte se lo vorrai. Inoltre avrai accesso anche a delle riduzioni esclusive con dei partner selezionati. Questa opzione naturalmente è consigliata nel caso tu rimanga per più giorni in questa zona con l’ idea però di visitare tantissime attrazioni turistiche.

In questo caso la Carinzia Card risulterebbe un’ ottima scelta per risparmiare diversi soldoni. Un’ altra cosa particolarmente interessante è rivolta invece alle auto e le moto elettriche. Se deciderai di percorrere questa strada panoramica con uno di questi mezzi avrai diritto ad uno sconto particolare.

Dal 2022 infatti questa strada alpina rappresenta il tratto centrale del nuovo “Glockner E-Genusstour”, il primo circuito in Austria pensato specificatamente per auto elettriche; 230 km di piacere di guida in piena sintonia con l’ambiente. 

Ora….. Fatta questa premessa ecco alcune indicazioni su come raggiungere….

La strada alpina del Grossglockner

Il tutto dipenderà naturalmente dal punto di partenza, ovvero il luogo dove hai deciso di passare la notte. Nel mio caso, visto che mi trovavo a sud, nella cittadina di Mauthen, sicuramente era più vantaggioso in termini di km percorsi raggiungere il casello di Heiligentblunt.

Si tratta di un piccolo paesino incastonato in mezzo ad una vallata a non troppa distanza da Lienz. In ogni modo potresti dare un’ occhiata alla cartina che trovi proprio qui sotto.

Attrazioni e punti di interesse

Percorrendo questa strada panoramica sono molteplici i punti di interesse che potrai trovare sia per scattare fotografie, sia per far volare il drone o solamente per gustarti il panorama e le attrazioni presenti lungo il percorso. Per essere sicur* sulle altezze da rispettare e per verificare se sono cambiate o meno le regole di sorvolo potresti scaricare l’ App Drohnen-Info.

Ora!!! In questo articolo ti andrò ad elencare alcuni dei miei posti preferiti che ho avuto l’ opportunità di visitare durante la mia esperienza sulla strada alpina del Grossglockner.

  • Il Centro visitatori “Kaiser-Franz-Josefs-Höhe” : dal nome impronunciabile ma attrazione imperdibile se deciderai di venire da queste parti. Qui si concentrano alcune delle attrazioni più importanti di questa zona e una tra queste è rappresentata sicuramente dall’ esposizione di auto e motociclette più alta del mondo. All’ interno opere straordinarie dai dettagli sopraffini e curati nei minimi dettagli. Il museo lo si può girare in pochissimo tempo e a mio avviso ne vale assolutamente la pena soprattutto se come me ti piacciono le auto d’ epoca;
  • La terrazza panoramica: praticamente attaccata al centro visitatori da dove è possibile avere una vista privilegiata sul ghiacciaio Pasterze. Purtroppo secondo alcune stime si parla che fra circa 30 anni potrebbe scomparire del tutto e questo naturalmente è un segno evidente che i cambiamenti climatici non sono solamente parole;
  • La torre panoramica Wilhelm-Swarovski: un’ imponente architettura di vetro che si trova in una posizione privilegiata praticamente di fronte al massiccio del Grossglockner e il ghiacciaio Pasterze. Qui attraverso una strumentazione ottica all’ avanguardia sarà possibile ammirare il ghiacciaio più da vicino e sempre nella medesima struttura leggere alcuni cartelli informativi che spiegano in diverse lingue come si formano i ghiacciai. Inoltre attraverso queste vetrate la vista sulle montagne assume un’ aspetto ancora più incredibile;
Grossglockner

Si continua…….

  • La zona del Fuscher Torl: uno dei punti più famosi di questa strada panoramica. Qui il costruttore ha voluto di proposito aggirare la montagna per offrire a visitatori una perfetta vista panoramica su questi paesaggi a dir poco unici. Un memoriale ne ricorda i 15 ingegneri e operai morti durante la costruzione di questa opera ingegneristica davvero straordinaria. Se oggi possiamo apprezzare la bellezza di questi luoghi dobbiamo ringraziare assolutamente queste persone che hanno contribuito in maniera significativa alla realizzazione di questo capolavoro.
  • Edelweißspitze: rappresenta il punto più alto percorribile di questa strada panoramica del Glossglockner. Siamo a 2571 metri sopra il livello del mare e sulla vista a 360° c’ è veramente poco da aggiungere.

Info pratica da tenere a mente

Attenzione: la strada panoramica del Grossglockner è transitabile normalmente da inizio maggio a inizio novembre. Per sicurezza verifica prima di partire le condizioni meteo e soprattutto se potrai transitare o meno con il tuo mezzo preferito.

In alcune situazioni può capitare che ci sia il lascia passare per le auto e i pullman e il divieto invece di transitare per le moto e le biciclette. In ogni modo ti lascio il link del sito ufficiale dove potrai consultare gli aggiornamenti attuali sulla percorribilità. Ti basterà cliccare qui.

Spero che questo articolo sia stato davvero utile. Se hai qualche domanda scrivimi pure qui sotto nei commenti e farò del mio meglio per risponderti il prima possibile.

A presto

Francesco

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest