Scatto fotografico:ti parlo del mio procedimento

da | Consigli fotografici

Scatto fotografico: in questo articolo ti andrò a parlare di una cosa molto importante e che giorno dopo giorno sperimento nella mia quotidianità. Se all’ inizio del mio percorso fotografico avessi adottato questi passaggi di sicuro non avrei perso così tanto tempo nella creazione di immagini che funzionano.

Scatto fotografico
Scatto fotografico
Scatto fotografico

Ma di cosa sto parlando? Te lo dico subito. In tutti questi anni di prove sul campo sono arrivato ad una conclusione. Avere un metodo ben collaudato nella fase che precede lo scatto è un vantaggio enorme in termini di qualità dell’ immagine. In questo caso non sto parlando di nitidezza, ma bensì dell’ impatto visivo che può avere una fotografia rispetto ad un’ altra.

Prima di continuare però voglio fare una premessa. Non sono qui per fare il professore, anzi, questo articolo dovrà essere una piacevole chiacchierata, dove cercherò di esporti tutto quello che ho imparato in questi anni e che ora mi piacerebbe condividere con te. Rappresenta il metodo o i passaggi che solitamente mi frullano in testa nella fase che precede lo scatto e che vanno a determinare la buona riuscita o meno di un’ immagine che mi piacerebbe realizzare; oltre a farmi risparmiare un’ enorme quantità di tempo. Avere le idee chiare è di sicuro un bel vantaggio, ma non sempre è così.

Ora!!! Fatte queste premesse partiamo subito….

La scelta del soggetto

Scatto fotografico

Potrà essere una cosa scontata ma per riuscire a creare un’ immagine che funziona bisognava partire proprio da qui. Per me questo passaggio è fondamentale, ma te ne parlo ora dopo aver toppato non so quante volte. Mi spiego meglio. Forse sarà capitato anche a te il fatto di distrarti per i troppi elementi presenti sulla scena.

Questo per farti capire che il o la protagonista che abbiamo scelto di fotografare dovrà avere un’ impatto maggiore rispetto a tutti gli altri elementi presenti all’ interno della composizione e che ben troppe volte vanno a distrarre gli occhi di chi guarda le nostre immagini.

Ti dico questo poiché tantissime volte mi è capitato di ragionare al contrario soprattutto in quelle situazioni dove il contesto paesaggistico era da wow!!! Ti assicuro che la location da urlo non salverà le nostre fotografie soprattutto se sono state create con un’ approccio del tutto sbagliato.

Quindi!!! Ricapitolando…..Prima si sceglie il soggetto e poi si da libero sfogo a tutti gli elementi che compongono la scena.

Il colore del soggetto

Scatto fotografico
Scatto fotografico

Altro elemento che cerco di valutare con cura è il colore del soggetto o nel caso di una persona il colore dei suoi abiti. Agli inizi non ci facevo caso, anche perché la mia attenzione si focalizzava molto di più sulla composizione fotografica.

Con il tempo poi ho cercato di dare maggior spazio a questa cosa e in effetti le immagini hanno preso una piega ben diversa. Purtroppo non tutti i colori si abbinano bene insieme, per cui reputo di particolare importanza questo aspetto. Se posso e ne ho la possibilità cerco di valutare sia il colore del soggetto che vorrei fotografare, ma anche i relativi colori che sono presenti nella scena.

Nella fotografia che vedi sopra, la prevalenza del colore bianco dell’ anatra si abbinava molto bene al colore verde delle foglie. All’ apparenza ti sembrerà uno scatto semplice, ma in realtà ho dovuto studiare molto bene la scena anche perché non avendo un teleobbiettivo e con pochissime aiuole verdi nei dintorni avevo pochissimo range d’ azione.

Alla fine però con le dovute accortezze è uscita una situazione interessante e guardando l’ immagine posso ritenermi più che soddisfatto.

La location ideale

Scatto fotografico
Scatto fotografico

Ora qui non sto parlando per forza di location da urlo, ma l’ idea era quella di far passare il messaggio di location ideali; un po’ come nella situazione appena descritta sopra. Sono convinto infatti che con un po’ d’ attenzione si possono riuscire a portare a casa degli scatti interessanti anche in quelle situazioni apparentemente impossibili.

E’ normale poi che se si ha la possibilità di poter andare in location da favola allora la vita del fotografo si andrà a semplificare notevolmente. In ogni modo non ti nego che la maggior parte delle cose che ho imparato nel tempo le ho assimilate durante quelle uscite fotografiche inaspettate, dove non c’ era l’ ombra di location ideale.

Questo per dirti che alle volte è fondamentale sperimentare le nostre capacità anche in situazioni piuttosto difficili. Ti assicuro che è altamente gratificante.

L’ orario migliore

Macereto
Foto scattata al tramonto

Ti potrei dire alba o tramonto, ma non sempre si ha la possibilità di scattare in questi orari della giornata. Allora che si fa? Si evita di scattare!!! Per quanto riguarda me, anche durante le uscite in famiglia, la macchina fotografica è sempre al mio fianco e anche se non ho la possibilità di attendere una luce migliore cerco ugualmente di sperimentare il più possibile.

La fotografia che vedi sotto infatti l’ ho scattata nelle ore centrali della giornata e di sicuro è stata la scelta migliore per tirar fuori il bianco della neve. Se avessi optato per l’ alba o il tramonto i colori sarebbero stati ben diversi; non sbagliati; ma nemmeno il risultato che volevo ottenere.

Questo per farti capire che l’ orario migliore dipende da ciò che vogliamo ottenere dalle nostre fotografie e quindi coincide anche con le scelte creative del fotografo. E se ti fa piacere approfondire questo argomento ti basterà cliccare sul link che ti ho lasciato sopra.

Villa Lucio Sassotetto
Foto scattata nelle ore centrali

Inoltre avere la macchina fotografica sempre a portata di mano rappresenta un vantaggio enorme in termini di apprendimento e di velocità d’ azione nel combinare i vari parametri di scatto. Per cui l’ idea di sperimentare anche in altri orari della giornata è un’ idea più che approvata.

L’ attrezzatura fotografica

Di fondamentale importanza per ottenere i risultati sperati e senza la quale sarebbe praticamente impossibile riuscire ad ottenere alcuni tipi di fotografie. Anche se si sente spesso dire che un buon cellulare può fare la differenza, ancora siamo ben lontani da alcune tipologie di immagini. Mi fermo qui anche perché altrimenti ci sarebbe da scrivere un’ articolo approfondito su questo argomento.

E’ normale poi che se si tratta di alcuni scatti social o qualcosa di molto basico, allora in quel caso il cellulare può andare più che bene; ma se vuoi ottenere un effetto bokeh come nell’ immagine che vedi sopra, allora è praticamente impossibile.

Anche in questo caso l’ attrezzatura ha il suo peso in termini di fotografia fatta in una certa maniera.

Le impostazioni fotografiche

Parametri di scatto
Scatto fotografico

Spendo due righe anche su questo argomento. L’ ho messo per ultimo non perché è di minore importanza, ma solamente perché rappresenta l’ ultimo passaggio dove vado ad agire.

Tutto infatti può variare in base all’ orario della giornata e l’ intensità della luce, ma anche in base alle caratteristiche del soggetto che mi piacerebbe fotografare.

E’ normale che i parametri di scatto saranno completamente differenti se si tratta di soggetti inanimati o di soggetti in movimento. Questo per farti capire che non potrei mai impostare ISO, tempi e apertura del diaframma se prima non ho affrontato con cura i passaggi precedenti.

Ricapitolando in breve

  • Scelta del soggetto o dei soggetti da fotografare;
  • Il colore del soggetto;
  • La location ideale;
  • L’ orario migliore;
  • La scelta dell’ attrezzatura;
  • I parametri di scatto

Spero che questo articolo sia stato davvero utile. Se hai qualche domanda scrivimi pure qui sotto nei commenti e farò del mio meglio per risponderti il prima possibile.

A presto

Francesco

Articoli correlati

Come impostare il giusto tempo di scatto in fotografia

Come gestire la profondità di campo: vediamolo insieme

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest