Monti Sibillini: esperienza fotografica nella zona di Macereto

da | Prov. di Macerata

Monti Sibillini: il racconto della mia esperienza fotografica effettuata nella zona dell’ Altopiano di Macereto. Un luogo di cui avevo spesso sentito parlare ma che ancora non conoscevo in maniera del tutto approfondita. E’ stato proprio questo il motivo che mi ha spinto a venire fin qui oltre al fatto di voler creare dei contenuti utili per tutti gli appassionati e i professionisti della fotografia.

Visto che avevo un giorno libero a disposizione ho deciso di ritornare nella zona dei Monti Sibillini, sicuramente uno dei luoghi che più preferisco per venire a scattare delle fotografie. L’ idea era quella di passare una giornata tranquilla; girando un pò la zona alla ricerca di qualche soggetto interessante da fotografare e aspettando con pazienza l’ ora del tramonto. Rispetto alle altre volte che è stata una corsa contro il tempo, per questa mia uscita fotografica ho deciso di andare piano cercando di gustarmi ogni singolo istante. Lo scopo infatti era quello di riuscire a creare delle immagini un pò di verse dal solito.

Monti Sibillini

Naturalmente oltre al Santuario di Macereto che sulla carta non poteva mancare, mi ero messo in testa di riuscire a portare a casa anche qualche scatto automotive della mia Ford. Di sicuro non uno degli ultimi modelli; ma aldilà di questo posso affermare con certezza che avere come sfondo il Monte Bove con la sua scenografica parete rocciosa è stato davvero un privilegio non da poco.

I fotografi che conoscono bene questa montagna sanno di cosa parlo e di quanto sia interessante a livello fotografico. Per questa immagine ho voluto aspettare con pazienza l’ ora del tramonto cercando di andare anche oltre il calare del sole.

Questa attesa mi ha permesso di sfruttare le ultime luci della giornata che in maniera perfetta hanno illuminato la cresta del Monte Bove, regalandomi uno scenario paesaggistico incredibile. Ora!!! Se anche tu sei alla ricerca di una location fotografica per creare alcuni scatti di questo genere; ti posso assicurare che questa zona si presta benissimo.

Il luogo in se per se è davvero molto suggestivo e in una distanza complessiva di 3/4 km o forse anche meno; ti ritroverai a percorrere una strada panoramica posta in un’ altopiano davvero molto particolare. Inoltre questa zona si trova in un punto strategico; da qui infatti avrai la possibilità di arrivare in pochissimo tempo al Lago di Fiastra e da lì poi proseguire per Pintura di Bolognola e i Piani di Ragnolo; mentre dall’ altra parte potrai arrivare nella zona di Ussita e Frontignano.

Tutta la zona di Castelluccio e Forca di Presta invece si trova leggermente più distante. Ora però ritorniamo a parlare di questa mia esperienza fotografica cercando di darti qualche informazione aggiuntiva su …….

Come arrivare al Santuario di Macereto

Ti posso dire che è davvero molto semplice. Prendendo come punto di riferimento la super strada che da Civitanova Marche prosegue fino a Foligno; l’ uscita indicata è quella di Muccia. Da lì in poi dovrai proseguire in direzione di Visso fino ad arrivare alla svolta dove troverai i cartelli per il Santuario, che purtroppo però è chiuso a causa degli eventi sismici che si sono verificati in questa zona.

La segnaletica che troverai lungo la strada si vede benissimo per cui penso che sia praticamente impossibile sbagliare direzione.

E si continua con altre fotografie

Monti Sibillini

Devo ammettere però che da queste parti di soggetti da fotografare non è che c’è ne siano così tanti, nonostante questo con un po’ di creatività, pazienza e un’ attenta osservazione si possono ugualmente portare a casa degli scatti davvero belli.

Continuando infatti lungo la strada che dal Santuario di Macereto porta praticamente verso Ussita, ad un certo punto si arriva in prossimità di una zona panoramica dove è presente il Rifugio Arette che però è chiuso a causa degli eventi sismici che si sono verificati in questa zona dei Monti Sibillini. Peccato!!! Anche perché la posizione in cui si trova è davvero favolosa.

Per questo soggetto ho voluto creare 2 fotografie completamente diverse. La prima, l’ ho scattata con un obbiettivo grandangolare durante l’ ora del tramonto cercando di sfruttare la luce radente che proveniva da destra, ma soprattutto con l’ idea di inserire nella composizione anche il Monte Bove.

Monti Sibillini

La seconda fotografia invece l’ ho scattata con un medio tele obbiettivo a distanza di circa un’ oretta; praticamente quando il sole era oramai tramontato. Per questo scatto mi piaceva l’ idea di rappresentare quella sensazione di pace e silenzio che ho provato in quel momento; a conclusione di una giornata trascorsa in piena tranquillità.

In pochissimi km ho trovato quello cercavo e sono contento che non sia andato tutto di fretta. Ho capito che a volte basta saper aspettare con pazienza il momento giusto; per rendermi conto che lo stesso soggetto può avere anche prospettive diverse.

Un’ ultima cosa prima di salutarti. Questa location è altrettanto interessante per fotografare le stelle. In questa zona infatti l’ inquinamento luminoso è pressoché inesistente e i pochi paesi che si trovano relativamente distante non sono così grandi da influenzare in negativo questo tipo di fotografia.

Monti Sibillini

Magari sarei potuto rimanere ancora per un po’ per fare qualche altro scatto ma la stanchezza ha iniziato a farsi sentire e alla fine ho deciso di riprendere la via di casa. Per questa volta ti dovrai accontentare di un’ altra fotografia che ho scattato sempre alla mia Ford sperando ti possa piacere l’ idea. Avevo in mente di creare un contrasto molto deciso tra luci e ombre sfruttando i fari accesi della mia auto e il buio di quel momento.

Conclusioni

Cos’ altro ti posso dire su questa zona dei Monti Sibillini? Se hai a disposizione un giorno libero e se cerchi una location non troppo impegnativa a livello fisico ti posso garantire che da queste parti avrai la possibilità di portare a casa delle ottime fotografie.

Spero che questo articolo sia stato davvero utile. Se hai qualche domanda scrivimi pure qui sotto nei commenti e farò del mio meglio per risponderti il prima possibile.

A presto

Francesco

Articoli Correlati

Escursione fotografica al piccolo e suggestivo Lago di Boccafornace

Escursione al Monte San Vicino: un trekking fotografico davvero interessante

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pin It on Pinterest