Cosa fotografare al Passetto di Ancona:alla scoperta dei luoghi più iconici

da | Giu 22, 2020

Informazioni, consigli e una descrizione ben dettagliata su cosa fotografare al Passetto di Ancona andando alla scoperta dei luoghi più iconici e suggestivi di questo angolo così particolare di questa città.

Chi mi conosce bene sa che non mi piace dare nulla per scontato.Forse molti di voi già conoscono questo luogo. Magari coloro che abitano in provincia di Ancona potrebbero pensare………e bravo Francesco;hai scoperto l’acqua calda………

Ma sono sicuro che molti non sanno nemmeno di cosa sto parlando;ed è proprio per questo motivo che ho deciso di creare una breve guida sui luoghi più iconici e caratteristici da fotografare al Passetto.

Di seguito troverete una mia personale classifica di tutto quello che c’è da vedere e fotografare in questa zona di Ancona,con qualche suggerimento su come arrivare e info utili sull’attrezzatura necessaria per poter creare delle ottime fotografie di questo luogo così suggestivo.

Bene! Tutto quello che troverai scritto è frutto della mia esperienza. Conosco il Passetto come le mie tasche e so quanto è difficile a volte poter organizzare il tutto nei minimi dettagli.

Quando si programma un uscita fotografica le cose da tenere in considerazione sono molte e troppo spesso mi è capitato,una volta ritornato a casa;di imbattermi in delle immagini;proprio del posto dove sono stato io,e pensare………..

Ma cavoli,me le sono perse!E dove si trovavano?Magari ero anche vicino a quella roccia,o scorcio meraviglioso,o quel pontile sul mare fotografato da molti;eppure è andata così.

Fatta questa premessa penso che avrai capito cosa ti aspetterà nei prossimi paragrafi e allora senza perdere altro tempo,vieni con me a scoprire cosa potrai fotografare in questa zona così caratteristica di Ancona.

Cosa fotografare al Passetto di Ancona:le grotte dei pescatori

Cosa vedere ad Ancona. Cosa fotografare ad Ancona. Come arrivare alle grotte del Passetto

Una volta rifugio per le barche,oggi diventate delle piccole abitazioni estive dove i proprietari passano il loro tempo in pieno relax. Ma ora veniamo al dunque. Se desideri fotografare queste “casette colorate” dovrai sapere che ci sono ben tre accessi per poter arrivare;ognuno dei quali presenta delle caratteristiche diverse sia in termini di quantità che di conformazione paesaggistica. Cosa voglio dire?

Due di esse si trovano sul versante sud,mentre l’altra si trova a nord. Per intenderci ti troverai a scattare in direzione del Porto di Ancona. Tutte e tre sono assolutamente molto suggestive e d’ impatto. Ma se proprio non ne riesci a fare a meno e vuoi un consiglio spassionato;preferisco quelle del versante sud;e sopra ne è l’esempio.

Si Ok? Ma come ci si arriva da queste parti? Ti posso già dire che e’ davvero molto semplice. Non appena parcheggiata l’auto vicino al Monumento dei Caduti;ti troverai da una parte la grande scalinata che porta fino al mare,e poco distante il Ristorante del Passetto. E’praticamente impossibile non vederlo. Bene! Il punto di riferimento per arrivare alla grotte dei pescatori è quello. Lì vicino c’è un percorso pedonale che conduce al Parco dei Laghetti,una zona ricreativa per famiglie e bambini,ma anche appassionati di sport.

Dopo una brevissima camminata,ti troverai alla tua sinistra delle scalette che scendono e che ti condurranno nell’arco di pochissimo tempo a questo spettacolo davvero incredibile. Che dici? Ne vale la pena fare un pò di strada? Ma non è finita qui. Se avrai deciso di portarti a casa anche una foto dall’alto;allora non ti resta che risalire le scale e dirigerti verso il punto panoramico per eccellenza dove finalmente potrai gustarti una vista spet….ta….co….la….re.

Per arrivarci!!!! Semplicissimo. Prima ti ho fatto scendere per le scalette. Bene! Se non l’avessi fatto avresti continuato ancora per un pò fino ad arrivare ad un piccolissimo piazzale che rappresenta il punto panoramico dove ho scattato l’immagine che vedi qui sotto. Ti assicuro che quando sono arrivato qui sono rimasto letteralmente senza parole. E’ impressionante quanto i nostri occhi si abituano al bello delle cose.

Cosa fotografare dai laghetti del Passetto. Come arrivare alle grotte dei pescatori.

Cosa fotografare al Passetto di Ancona:il Monumento dei Caduti

Situato alla fine del Viale della Vittoria;domina il Passetto dall’alto ed è collegato alla sottostante spiaggia di Ancona attraverso un’ampia scalinata. Anche se è la prima volta che passi da queste parti è praticamente impossibile non accorgersi di questo monumento.

Cosa visitare ad Ancona.Il Monumento ai Caduti del Passetto di Ancona.
Quali sono i monumenti di interesse di Ancona.

Lo si può fotografare dal marciapiede che si trova di fronte;ma posso garantirti che ci sono numerosi punti più o meno buoni dove è possibile effettuare delle ottime inquadrature.

Cosa fotografare al Passetto di Ancona:gli ascensori e il ristorante sull’acqua

Cosa fare ad Ancona.Andare per gli ascensori del Passetto.

Scendendo la scalinata che porta al mare ti troverai di fronte a questa struttura quasi avveneristica e imponente;un vero e proprio gioiello di architettura posto in un contesto quasi naturalistico. Oltre agli ascensori del Passetto;non troppo distante dalla scalinata,riuscirai a scorgere anche il Ristorante sull’acqua,quasi un trabucco sul mare.

Le migliori cose da vedere e fotografare ad Ancona.

Cosa fotografare al Passetto di Ancona:la Seggiola del Papa

Turismo Ancona. La seggiole del Papa.

Se capiti da queste parti non potrai non fotografare la “Seggiola del Papa”,chiamata così per via della sua caratteristica forma e diventata oramai un icona per noi fotografi.

Questa roccia che sporge dal mare rappresenta uno dei simboli del Passetto ed è raro che capiti di trovarla sola soletta. In ogni modo,tranne quando c’è brutto tempo o nei periodi invernali piuttosto rigidi,è molto probabile che troverai sempre qualcuno a scattare delle fotografie.

Lo spazio c’è. Ma è anche vero che ci troviamo sopra a degli scogli come base di appoggio per il nostro cavalletto;per cui;se si arriva tardi,i posti migliori saranno già stati presi. L’ultima volta che sono stato qui,mi è andata davvero bene. Ero solo;ma ho scelto una giornata in cui il meteo non prometteva molto bene e la probabilità di pioggia indicata dall’applicazione sul cellulare era del 70%. Sono partito ugualmente!! E non perchè sia pazzo;e adesso ti spiego anche il perchè.

A volte per creare delle immagini suggestive ho bisogno di una luce e di una condizione meteo particolare. Quindi;beccarsi qualche goccia d’acqua;anzi;più di una;rientra nella normalità. Non ti nego però che durante il tragitto di andata ho guardato attentamente dove potevo ripararmi in caso di un improvviso temporale. Decisamente una gran bella pensata. Ho passato circa un quarto d’ora del mio tempo sotto ad una piccola baracchetta,coperta con un misero cartellone in pvc,che offriva riparo ad una minuscola barca.

Non mi era mai capitato di assistere ad un temporale vista mare e ti posso dire che è ho provato una grandissima emozione. Anche se in condizione sfavorevole ero davvero felice di esseri lì in quel momento. Stavo davvero bene anche se un pò inzuppato d’acqua;ma che colori,che luce.

Cosa vedere al Passetto di Ancona:la seggiola del Papa.

Bene! Detto questo! Continuiamo con l’articolo. Nel caso vorrai proseguire il tuo itinerario fotografico;lasciata questa zona;ad appena una decina di km,potrai immergerti nella Baia di Portonovo e scoprire così questo angolo di paradiso. Non lo dico io che sono di parte;ma se prendi qualsiasi guida turistica che parla delle Marche;troverai menzionata la Baia di Portonovo o più precisamente Il Parco del Conero.

Cosa posso dire? Un vero e proprio gioiello.

Quella che vedi sotto è solamente un anticipazione di quello che potrai trovare. Per tutto il resto ti lascio all’articolo di riferimento:

Alla scoperta di portonovo:breve itinerario fotografico dei luoghi più iconici.

Mi emoziona sempre andare in questo luogo e ti posso dire che spesso ci capito durante i periodi meno battuti. Mi piace il rumore del mare dei mesi invernali,i colori intensi che offre;ma oltre a questo Portonovo riesce ancora a mantenere quel suo essere selvaggio.

Perchè proprio l’inverno? Perchè in inverno,ma anche in autunno,quei pochi stabilimenti balneari che sono presenti da queste parti sono chiusi e quindi ho l’intera baia tutta per me. Pensa che spettacolo.

Cosa vedere a Portonovo: la Chiesa di Santa Maria di Portonovo.

Info pratiche per organizzare al meglio la tua escursione fotografica

  • Sicuramente il mezzo ideale per arrivare in questo posto è la macchina e tra l’altro ci sono anche dei parcheggi molto comodi che però dopo le 8.00 si iniziano a pagare(1,20€ l’ora);ma a te che importa,tanto le tue foto dell’alba l’avrai già fatte;
  • Per arrivare al Passetto,bisogna percorrere tutto il Viale della Vittoria fino ad arrivare al Monumento ai Caduti dove potrai parcheggiare la tua auto.
  • Scendendo la scalinata potrai renderti subito conto degli ascensori,oltre alla bellissima vista,ma se abbiamo scelto di di andare all’alba ,dovremo aspettare che il sole sorga e magari al ritorno potremo veramente goderci questa vista meravigliosa.
  • Per arrivare alla famosa Seggiola del Papa,una volta scesa la scalinata,bisogna andare verso sinistra e percorrere il tratto agevole fino ad arrivare a destinazione(all’incirca saranno 300 metri o poco più)
  • Il tratto ora è ben illuminato. Sicuramente l’avranno fatto per la sicurezza,mentre prima si camminava,almeno per un tratto,completamente al buio e con l’ausilio di una torcia. Per noi fotografi è un peccato visto che la luce indesiderata risulta essere inquinamento luminoso.
  • Porta con te il cavalletto così da ottenere delle immagini più stabili. Da queste parti spesso c’è vento e se vorrai evitare quel micro mosso fastidioso nelle tue fotografie allora è indispensabile averlo con se;
  • Fotografia di paesaggio = obbiettivo grandangolare ma anche un medio tele obbiettivo per inquadrature più strette.Naturalmente questo dipende dal tuo gusto personale e da cosa vuoi raccontare attraverso le tue immagini;

Conclusioni

Forse non sarà i Caraibi,forse non è fotogenica come potrebbero essere i paesini delle cinque Terre;ma ti assicuro che questa zona di Ancona merita di essere vista e fotografata almeno per una volta. Di sicuro non te ne pentirai.

Spero che questo articolo sia stato davvero utile.Se hai qualche domanda scrivimi pure qui sotto nei commenti e farò del mio meglio per risponderti il prima possibile.

A presto

Francesco

Articoli Correlati

Alla scoperta di Portonovo: breve itinerario fotografico dei luoghi più iconici

10 Consigli su come scattare foto di paesaggio migliori

2 Commenti

  1. Nèri

    Per pochi giorni si vede tramontare il sole sul mare alle grotte del Passetto

    Rispondi
    • francesco zagaglia

      Sono dei posti davvero unici. Ci capito spesso di mattina per fotografare l’alba e ogni volto rimango meravigliato dalla bellezza. Grazie per avermi scritto. A presto Francesco.

      Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo post con i tuoi amici