Arquata Potest:un trekking davvero speciale nelle terre colpite dal sisma

da | Ago 24, 2020

Un trekking per promuovere il turismo lento nelle terre colpite dal sisma; questo è Arquata Potest; questo è il valore aggiunto di un gruppo di persone unite insieme per un unico scopo; ridare voce ad un terra dimenticata.

Arquata Potest

Cos’è Arquata Potest,ma soprattutto chi sono? E perchè ho deciso di scrivere un articolo proprio su questa cosa? Prima di iniziare però,voglio fare una premessa;ho scoperto questa Associazione per puro caso;o meglio;il destino mi ha portato a porre la mia attenzione proprio su questa cosa.

Lo sai perchè dico questo? Spesso è mio solito controllare i social network piuttosto velocemente,invece in questa situazione le cose sono andate in modo del tutto diverso. C’è stato un qualcosa che mi ha colpito. Un qualcosa che mi ha portato a leggere in maniera più approfondita quello che c’era scritto nella pagina facebook di Arquata Potest. Considera che mi è capitata questa cosa alle 3 di notte o forse saranno state le due.

Questo per farti capire che il tutto è successo in un occasione del tutto strana e inusuale. Lì proprio in quell’istante ho scoperto una cosa meravigliosa. Ho percepito l’impegno costante e la determinazione di un gruppo di persone che da moltissimo tempo stanno portando avanti un progetto bellissimo con lo scopo di far ripartire una terra martoriata dal sisma.

Ho pensato che forse sarebbe stato bello scrivere un’articolo proprio su questa iniziativa e senza pensarci troppo la mattina stessa ho mandato un messaggio al numero di telefono che ho trovato sul sito internet e già nel primissimo pomeriggio ci si era accordati per il trekking del Grande Anello di Borgo d’Arquata attraverso i sentieri recuperati dall’Associazione.

Arquata Potest:da quanto tempo e chi sono i protagonisti di questo progetto?

L’ Associazione Arquata Potest è nata nel 2011 inizialmente con l’intento di riorganizzare la festa patronale del SS. Salvatore,la quale viveva da anni una fase di declino. Questa Associazione non solo negli ha saputo rilanciare l’evento ma ha anche ampliato le proprie iniziative sempre e solo tramite il lavoro gratuito di volontari che hanno dedicato alla causa il proprio tempo libero. E quali sono le attività svolte?

Passeggiate ecologiche, serate danzanti, recupero dei sentieri storici, concorsi fotografici, progetti editoriali,…… Quello che però ha attirato la mia attenzione è stato il recupero degli antichi sentieri di Arquata del Tronto (AP),l’unico comune d’Europa che ricade in due aree protette: Parco Nazionale dei Monti Sibillini e Parco Nazionale del Gran Sasso – Monti della Laga.

Arquata Potest
Arquata Potest
Quello che rimane dell’Hotel Regina Giovanna

Dopo i terremoti del 2016,a maggior ragione e nonostante un anno di stop forzato per via dell’evacuazione del Comune,in cui anche i sogni di chi partecipava attivamente a questo progetto davvero speciale sono rimasti sepolti sotto le macerie;Arquata Potest ha ripreso il suo cammino con forza e determinazione portando avanti il progetto di recupero dei sentieri storici del territorio.

Questi percorsi erano stati per secoli e così fino agli anni ’50 le uniche vie di comunicazione,fondamentali per tutti gli abitanti della zona,i quali erano peraltro obbligati ad inviare diversi membri della propria famiglia due/tre volte l’anno per partecipare alle azioni di ripristino degli stessi. Ma vediamo da vicino l’itinerario che ho svolto in occasione della VII edizione della passeggiata ecologica.

Chilometro dopo chilometro attraversando i borghi colpiti dal sisma

Sisma 2016
Ti prendo un piatto?Forse le ultime parole di qualcuno che abitava qui dentro.
Immagine drone sisma Arquata del Tronto
Foto di Gunther Pariboni

Un trekking nelle terre colpite dal sisma;seguendo l’itinerario del Grande anello del Borgo d’Arquata (Borgo – Camartina – Fonte Cappella – Pretare – Piedilama – Borgo). In totale 14 km con un dislivello di 650 metri.

Cosa posso dire di questa esperienza? Emozionante,a tratti dolorosa,ma non per la fatica,ma soprattutto per aver vissuto con i miei stessi occhi quello che significa distruzione a 360 gradi. Soprattutto Pretare;un paese completamente raso al suolo.

Chiesa di Pretare. Sisma Pretare 2016. Sisma Arquata del Tronto 2016
L’interno della Chiesa

Il dolore e la compassione per quelle persone che hanno perso tutto nell’arco di un istante. Di sicuro non potrò mai capire fino in fondo cosa significa vivere quel tipo di esperienze e se posso far qualcosa per aiutare qualcuno lo faccio.

Ed è proprio per questo motivo che unendo la mia passione per il trekking e il lavoro di fotografo travel blogger ho deciso di scrivere questo articolo proprio per raccontare la situazione attuale e magari chissà;dare una possibilità futura a queste persone per poter riottenere una parte del loro passato.

Cosa si può fare concretamente per aiutare l’Associazione Arquata Potest?

Sicuramente ognuno di noi nel suo piccolo potrà fare qualcosa per poter contribuire in maniera attiva a questo progetto davvero unico e adesso ti dirò cosa:

  • Potrai partecipare attivamente,come ho fatto io,alle edizioni delle passeggiate ecologiche per promuovere le eccellenzze naturalistiche ed enogastronomiche. Per esempio in questa occasione al costo di 15€ siamo stati accompagnati dal mitico Vittorio Camacci ed in più ad attenderci in quota una pausa pranzo davvero eccezionale con prodotti locali della zona (nella sezione delle info troverai elencate anche le aziende che hanno aderito a questo progetto);
  • Potrai partecipare con attività di volontariato contribuendo attivamente con le tue stesse mani al recupero dei sentieri storici del territorio.
Guida escursionistica Arquata Potest
Il mitico Vittorio Camacci
Foto presa dalla pagina Instagram di Arquata Potest

Info utili per entrare subito in contatto con l’Associazione

Qui in questo paragrafo troverai i numeri utili,i link della pagina Facebook,Instagram e del sito dell’Associazione Arquata Potest ed anche i numeri delle varie attività dove sono stati acquistati i prodotti. Ed ora senza perdermi in ulteriori chiacchiere ecco qui di seguito tutti i riferimenti:

  • Carlo Ambrosi 348-2633810
  • Monica Piergiovanni 345-3172613
  • Paolo Izzi 338-2516625
  • Francesca Olini 348-4961493
  • Andrea Izzi 349-0684736

Per la pagina Facebbok dell’Associazione puoi cliccare qui;

Per la pagina Instagram dell’Associazione puoi cliccare qui;

Per accedere direttamente al sito internet puoi cliccare qui;

Qui sotto invece troverai i link di riferimento delle aziende che hanno contribuito con i loro prodotti:

Consorzio agrario,vini e bibite di De Angelis GiovanniAzienda Agricola ” Le Terre delle Fate”La Vecchia BottegaMacelleria Filotei AntonioPetrucci Enzo CarniForno Marozzi Di Acquasanta Terme a.p.Filotei Lino Di Filotei Nando Sas 

Ultime considerazioni

Questa parte l’ho voluta dedicare ai ringraziamenti di tutti coloro che si sono impegnati e che si stanno impegnando attivamente in questo progetto davvero meritevole e un’altra parte la voglio dedicare a te che stai leggendo;in primis per ringraziarti della tua pazienza;in seconda battuta per ricordarti che anche tu puoi fare qualcosa.

Condividi,partecipa,diffondi il messaggio a più persone possibili e l’Associazione Arquata Potest te ne sarà grata.

Spero che questo articolo sia stato davvero utile.Se hai qualche domanda scrivimi pure qui sotto nei commenti e farò del mio meglio per risponderti il prima possibile.

A presto

Francesco

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo post con i tuoi amici