Alla scoperta dei 3 sentieri meno battuti del Parco del Conero

da | 06/07/2020

I sentieri del Monte Conero. Sentieri delle Marche. Escursioni Monte Conero.

Anche per me è stata una bella scoperta.Il Monte Conero di per sé ha una ricchissima rete di sentieri. Quelli ufficiali,ovvero, quelli segnalati dall’Ente del Parco sono 18 e sono contraddistinti da una numerazione ben precisa che poi ti andrò ad indicare nella sezione delle informazioni.

Bene!! Fatta questa brevissima introduzione iniziamo subito con il nostro articolo. Ho deciso di soffermarmi in particolar modo su 3 sentieri;forse i meno battuti o forse no;ma sicuramente molto suggestivi dal punto di vista panoramico e fotografico;ognuno con le sue particolarità;ma sicuramente molto interessanti da vedere e da gustarsi passo dopo passo.

Li ho scelti per te dopo un’attenta ricerca e,dopo averli vissuti uno ad uno,ho deciso di mettere in piedi questo articolo. Ti posso già dire che dopo la mia personale esperienza sono stati i sentieri dove ho incontrato meno persone;anzi,in uno di questi non ho incontrato proprio nessuno per tutta la durata dell’escursione.

Ma perchè proprio questi sentieri? Ti posso dire che sono una persona curiosa e che in alcuni momenti ho proprio bisogno di staccare la spina per ricaricare le batterie ed allora eccomi qua a raccontarti della mia esperienza. Ho avuto l’opportunità di trovarmi da solo a fotografare un vero e proprio spettacolo della natura e sono rimasto per un pò in piena solitudine ad apprezzare tutto quello che mi circondava.

Detto questo però;non devi per forza fare i sentieri che ho fatto io;anzi;questo articolo deve rientrare tra gli articoli informativi che possono dimostrarsi utili per prendere qualche spunto su una particolare destinazione e perchè no;anche qualche informazione aggiuntiva data dall’esperienza personale. Per tutto il resto ti posso consigliare di dare un ‘occhiata al sito ufficiale del Monte Conero;un sito davvero molto interessante e con un’ampia descrizione di tutti i sentieri.

Cosa troverai all’interno di questo articolo? In questo articolo ti andrò ad indicare i tempi di percorrenza,il grado di difficoltà e tantissimi altri consigli che potranno rivelarsi davvero utili per poter organizzare al meglio la tua prossima uscita fotografica o in caso contrario anche solo per goderti il panorama o fare del buon trekking.

Detto questo;ti dico già che non sarà un articolo esclusivamente tecnico,ma all’interno andrò a soffermarmi anche su quelle che sono state le emozioni che ho provato nel percorrere e vivere a pieno queste 3 escursioni davvero uniche e particolari.

Ma ora è arrivato proprio il momento di iniziare. Si parte!! Vieni con me.

Il sentiero della Scalaccia

Il sentiero della Scalaccia. . Sentiero 313 del Conero.

Questo è stato il primo dei sentieri del Monte Conero che ho deciso di fare e ne sono rimasto piacevolmente colpito. Selvaggio,suggestivo,a tratti impervio;ma nulla di che;anzi un posto che merita sicuramente di essere fotografato.

Fino all’ultimo ero indeciso se andare o meno. Avevo controllato in maniera compulsiva l’ APP del Meteo. E niente! Aveva messo pioggia. Non ti nego che per qualche istante sono stato lì lì per rinunciare e invece alla fine ho scelto di partire lo stesso;anche perchè da dove abito io sono appena 30 minuti di macchina.

Alla fine ho fatto bene! Però ho messo nello zaino anche il kiway. Non si sa mai;dovesse piovere.

Trovare questo percorso è stato davvero molto semplice.Il punto di riferimento per intraprendere il sentiero della Scalaccia(precisamente il numero 313) è l’Osteria del Baffo che si trova a Pietralacroce,un piccolo quartiere di Ancona. Da qui a breve distanza ti aspetta l’unico ed esclusivo sentiero che ti condurrà fino al mare.

Il primo tratto,fino ad arrivare al cancello di un abitazione,lo percorrerai in pianura. Una volta arrivato in prossimità della casa,la stradina si divide in due e tu dovrai prendere il sentiero alla tua sinistra e in circa 20/25 minuti di discesa sarai arrivato a destinazione.

L’ultimo tratto;ovvero;quello in cui ti troverai a scendere la scalinata;o meglio;la scalaccia; è a dir poco suggestivo. Penso che il nome di questo sentiero derivi proprio da questa particolarità. In effetti non mi potevo aspettare la scalinata di Piazza di Spagna;ma;per il panorama che di lì a poco sarebbe comparso davanti ai miei occhi;ti assicuro che mi ha fatto dimenticare in fretta quel minimo sforzo che ho compiuto per arrivare fin lì. Che dire!!! Ne è valsa sicuramente la pena.

Sentiero 313 della Scalaccia.

I sentieri del Conero:alcune info pratiche

Il sentiero per quasi la sua totale interezza passa all’interno del bosco.In ogni caso è una strada battuta e facilmente riconoscibile;

Servono scarpe adatte. In alcuni tratti è scivoloso o perlomeno quando sono andato io è stato così;

Portati l’acqua;non tanto per il tragitto di andata;ma soprattutto per il ritorno sarà davvero provvidenziale. Ti assicuro che 20/25 minuti di salita,senza alcun tratto pianeggiante,può in alcuni momenti farsi sentire. Che sudata! Ma che soddisfazione.

Dei 3 sentieri questo è di sicuro quello più impegnativo;

Ultima cosa;giusto per essere precisi. Poi alla fine quando sono arrivato in macchina ha iniziato a piovere. Come si dice dalle mie parti “ Mi è andata grassa”.

Il sentiero della Sardella

Il sentiero della Sardella. Sentiero 311

Sicuramente uno dei panorami più suggestivi del Parco del Conero. Siamo al giorno due. Forse non te lo avevo ancora detto. Ho fatto questi sentieri in tre giorni diversi;non perchè non si possono fare benissimo in un ‘unica giornata,ma soprattutto per mancanza di tempo,per via di altri impegni.

Dei 3 sentieri questo è decisamente il più corto. In appena 10 minuti(solo andata)ti potrai trovare di fronte a questo spettacolo della natura, e vista l’immagine sopra,penso proprio che non te ne pentirai.

Ho provato una grande emozione appena mi sono trovato di fronte a questa cartolina. Ti assicuro che i colori dell’immagine non sono falsati;non voglio attirare la tua attenzione. Quel giorno,è andata proprio così;l’acqua era di un colore turchese che quasi quasi faceva invidia ai Caraibi.

Veduta dal sentiero della Sardella

Che dici? Te lo consiglio?

Ma certo che si. Anche il sentiero della Sardella a superato di gran lunga il test.

I sentieri del conero:alcune info pratiche

Il numero del sentiero è il 311;detto della Sardella per via della trattoria omonima che che si trova proprio in prossimità dell’inizio del sentiero a circa una ventina di metri;

Il percorso per un breve tratto è davvero selvaggio. Se deciderai di andare è molto probabile che dovrai farti spazio tra le piante;a meno che non decidono di dargli una sistemata. In ogni caso il sentiero è facilmente riconoscibile;

Il primo tratto lo potrai percorrere costeggiando la recinzione di un’abitazione che troverai alla tua sinistra;

Arrivato sul posto;avrai a disposizione due punti panoramici dove poter scattare le tue foto. Il primo è un piccolissimo spazio che troverai subito dopo aver superato un piccolissimo cancello. Ti dico già che non c’è posto per due fotografi ben piazzati con il cavalletto;

L’altra visuale invece è decisamente più spaziosa,ma fotograficamente parlando meno interessante. Ma non ti preoccupare. Da queste parti è davvero difficile incontrare una grande massa di persone.

Per parcheggiare non ci sono problemi. Lungo la strada principale non troppo distante dalla Trattoria la Sardella c’è la possibilità di parcheggiare l’auto in tutta tranquillità.

Dei 3 sentieri questo è quello più breve;

Ultimo consiglio. Goditi il panorama;te lo sei meritato

Il sentiero del Belvedere Nord

Sentiero del Belvedere Nord. I sentieri delle Marche.

Siamo praticamente dalla parte opposta rispetto al sentiero della Sardella. Siamo al giorno 3.Anche da qui si gode di una vista davvero eccezionale e arrivarci è davvero molto semplice. Quello che troverai scritto su questo articolo è inerente al tragitto più breve;circa 25/30 minuti di camminata(solo andata);ma per arrivare qui ci sono anche sentieri di circa 1 ora e mezza.

Come ti dicevo prima arrivarci è semplicissimo. Con la macchina si arriva fino alla sommità del Monte Conero dove potrai parcheggiare tranquillamente la tua auto. Una volta sceso/a dovrai proseguire a piedi per la strada asfaltata.Il numero del sentiero è il 301/a.

E’ impossibile sbagliarsi anche perchè troverai un grosso cartello con scritto Strada Militare;divieto di accesso e transito ai non autorizzati. Dopo circa 3/400 metri dal piazzale dove hai parcheggiato la macchina ti troverai all’inizio del sentiero che ti condurrà fino al Belvedere Nord.

Ti rimangono altri 15 minuti di camminata prima di arrivare a questo punto panoramico di particolare interesse.

A dirla tutta forse mi aspettavo di più;ma questo è solamente un mio punto di vista ed è tutt’altro che insindacabile. Ad ognuno i propri gusti. Io per esempio sono rimasto particolarmente affascinato dal sentiero della Sardella;ma nonostante questo ti posso garantire che ne è valsa la pena esserci arrivato. In ogni caso anche qui ho provato una grande emozione. Visto che ero solo;mi sono fermato per un pò. E’ stato davvero bello e rigenerante.

veduta dal belvedere nord. vista panoramica dai sentieri del Monte Conero.

I sentieri del Conero:alcune info pratiche

Se verrai da queste parti potrai abbinare in una giornata anche il sentiero del Passo del Lupo(n.302). Sicuramente più impegnativo rispetto a quello che ti ho appena indicato;ma davvero suggestivo;

Il sentiero del Belvedere Nord è davvero semplice e non presenta difficoltà. C’è solo un tratto all’interno del bosco dove la strada si divide in due. Tu dovrai prendere il sentiero di sinistra. In ogni modo è tutto ben segnalato;

Dei 3 sentieri questo è quello più gettonato;perlomeno quando sono stato io ho incontrato molte più persone rispetto agli altri sentieri che ho fatto;

Da quassù ti servirà sicuramente un medio tele obbiettivo se vorrai fotografare e stringere di molto l’inquadratura come nell’immagine che vedi sopra;

Conclusioni

Dopo aver sperimentato questi 3 sentieri di persona,ti posso dire che se hai tempo e voglia si possono fare benissimo in un unica giornata. Se il tuo desiderio è questo;allora ti posso dire che per spostarti da un sentiero all’altro ti servirà la macchina.

Di questi tre percorsi il sentiero del Belvedere Nord è sicuramente tra quelli più gettonati;forse per la sua posizione strategica all’interno del Parco del Conero. A breve distanza infatti;partono altrettanti sentieri escursionistici che ti potranno far apprezzare ancora di più questo fantastico luogo.

Come ti avevo accennato all’inizio i sentieri del Parco del Conero sono 18;e sono quelli ufficiali e vanno dal numero numero 301 al numero 318.

Spero che questo articolo sia stato davvero utile.Se hai qualche domanda scrivimi pure qui sotto nei commenti e farò del mio meglio per risponderti il prima possibile.

A presto

Francesco

Articoli correlati

Alla scoperta di Portonovo:breve itinerario fotografico dei luoghi più iconici

Cosa fotografare al Passetto di Ancona:alla scoperta dei luoghi più iconici

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi questo post con i tuoi amici