Alla scoperta dei 3 sentieri meno battuti del Parco del Conero

da | Ancona

Forse rappresentano i 3 sentieri meno battuti del Parco del Conero ma aldilà di questo li ho trovati particolarmente interessanti per fare delle ottime esperienze fotografiche. All’ interno dell’ articolo ho deciso di inserire numerose informazioni che magari in qualche modo ti potranno servire per le tue prossime uscite fotografiche.

Il Monte Conero di per sé ha una ricchissima rete di sentieri. Quelli ufficiali, ovvero, quelli segnalati dall’ Ente del Parco sono 18 e sono contraddistinti da una numerazione ben precisa che ti andrò ad indicare nella sezione delle informazioni.

Fatta questa brevissima introduzione iniziamo subito con l’ articolo. Ho deciso di dedicare la mia attenzione a 3 sentieri molto suggestivi dal punto di vista panoramico, da gustarsi sicuramente passo dopo passo.

Li ho scelti dopo un’ attenta ricerca, con lo scopo di portare qui sul blog delle informazioni su dei sentieri forse tra i meno conosciuti del Parco del Conero. In effetti durante la mia esperienza non ho incontrato nessuno e questo mi ha permesso di entrare in perfetta sintonia con l’ ambiente circostante.

La mia giornata è iniziata con il….

Sentiero della Scalaccia

Sentieri del Conero

Il più suggestivo, a tratti impervio; ma nulla di così difficile. Devo ammettere che è stata una piacevole scoperta che fino a pochi giorni prima non sapevo nemmeno che esistesse.

Il motivo preciso per cui viene chiamato il sentiero della Scalaccia non te lo so dire. Posso presumere che dipenda da quel tratto di scalinata a balzi irregolari che si trova nell’ ultimo tratto, ma non ne sono così sicuro.

Ora…Dopo questa curiosità ecco alcune informazioni pratiche su questo sentiero:

  • Punto di partenza: si può parcheggiare l’ auto o la moto in prossimità dell’ Osteria del Baffo che si trova a Pietralacroce, un piccolo quartiere di Ancona. Da qui a breve distanza troverai i cartelli che indicano l’ inizio del sentiero della Scalaccia. Il numero è il 313;
  • Tempi di percorrenza: in linea di massima occorrono circa 20/25 minuti solo andata. Il primo tratto, fino ad arrivare al cancello di un abitazione, lo percorrerai in pianura e una volta arrivato/a in prossimità della casa dovrai prendere il sentiero alla tua sinistra;
Sentieri del Conero
  • Alcuni consigli: il sentiero per quasi la sua totale interezza passa all’ interno della boscaglia. Il percorso è battuto e facilmente riconoscibile. Servono scarpe adatte poiché in alcuni tratti è un po’ scivoloso e non ci sono punti dove poter rabboccare l’ acqua.

Da qui poi percorrendo un breve tratto di strada è possibile arrivare nella zona dove ha inizio il……

Sentiero della Sardella

Sicuramente uno dei sentieri tra i più panoramici del Parco del Conero e anche quello più corto rispetto agli altri 2 sentieri che ho deciso di descrivere in questo articolo.

Ti assicuro che una volta arrivato/a nel punto panoramico ti sarà difficile non emozionarti. Ora qualche informazione pratica:

  • Punto di partenza: dovrai arrivare in prossimità della Trattoria la Sardella che si trova proprio lungo la strada principale. Qui non avrai difficoltà a parcheggiare anche perché è presente un bel piazzale. Per agevolarti la ricerca ecco le coordinate (43°35’16.4″N 13°33’30.2″E);
  • Tempi di percorrenza: appena 10 minuti di cammino solo andata. Il primo tratto del sentiero lo si fa costeggiando la recinzione di un’ abitazione che troverai alla tua sinistra. Il numero è il 311; detto della Sardella per via della trattoria omonima che che si trova proprio in prossimità dell’inizio del sentiero a circa una ventina di metri;
  • Consigli del fotografo: in questa zona avrai a disposizione due punti panoramici dove poter scattare le tue fotografie. Il primo è un piccolissimo spazio che troverai subito dopo aver superato un piccolissimo cancello. Qui non c’ è spazio per 2 fotografi ben piazzati con il cavalletto. Il secondo punto panoramico invece è decisamente molto più spazioso.

Ultima tappa della giornata il….

Sentiero del Belvedere Nord

Praticamente dalla parte opposta rispetto al Sentiero della Sardella. Anche da qui si gode di una vista notevole, ma rispetto agli altri 2 e forse quello meno entusiasmante sotto l’ aspetto fotografico.

  • Punto di partenza: con la macchina potrai arrivare fino alla sommità del Monte Conero dove ci sono diversi parcheggi a pagamento. Ma se sei fortunato/a poco prima di arrivare ci sono degli spazi lungo la carreggiata che sono completamente gratis;
  • Tempi di percorrenza: dal parcheggio fino ad arrivare al Belvedere Nord si impiega circa 20/25 minuti solo andata. Il sentiero è semplicissimo e non ci si può sbagliare. Si parte praticamente in prossimità del cartello con scritto “Strada Militare; divieto di accesso e transito ai non autorizzati. Il numero è il 301/a;
  • Alcuni consigli da valutare: se verrai da queste parti potresti abbinare in una giornata anche il sentiero del Passo del Lupo (n. 301 e poi al bivio il n.302). Sicuramente più impegnativo rispetto al sentiero del Belvedere Nord ma con una vista impagabile sugli scogli delle 2 sorelle che merita davvero.
Parco del Conero

Conclusioni

Dopo aver sperimentato di persona questi 3 sentieri, ti posso dire che se hai tempo e voglia si possono fare benissimo in un’ unica giornata. Di questi tre percorsi il sentiero del Belvedere Nord è sicuramente quello più gettonato; forse per la sua posizione strategica all’ interno del Parco del Conero. A breve distanza infatti partono altrettanti sentieri escursionistici che permettono di far apprezzare ancora di più questo luogo fantastico. A livello visivo però sono nettamente più scenografici il sentiero della Scalaccia e ancora di più quello della Sardella. Sto palando però del tratto finale.

Spero che questo articolo sia stato davvero utile. Se hai qualche domanda scrivimi pure qui sotto nei commenti e farò del mio meglio per risponderti il prima possibile.

A presto

Francesco

Articoli correlati

Alla scoperta di Portonovo:breve itinerario fotografico dei luoghi più iconici

Cosa fotografare al Passetto di Ancona:alla scoperta dei luoghi più iconici

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest